Zucca lunga ripiena

Nicole ProvenzaliRicette ⋅ 28 ottobre 2010 ⋅ Versione per Stampa

Protagonista di questa ricetta la sicilianissima Zucca Lagenaria siceraria (Molina) Standl, precisamente la variante hispida, comunemente detta “cucuzza mezza longa” oppure “l’africana”. Una varietà mezzo lunga che, a differenza delle varietà “serpente” o “clavata”, prende la forma di una sorta di cilindro robusto e pesante. Si pensa che questa zucca arrivi dritta dritta dallo Zimbabwe!

Ingredienti:

200 gr di fagioli borlotti già sbollentati
150 gr di amaranto
15 gr di agar agar
5 cucchiai di farina di riso
3 patate grandi a pezzetti, già sciaquate e asciugate
2 melanzane medie a pezzetti, già sciaquate e asciugate
3 carote grandi tritate finemente
2 cipolle medie tritate finemente
2 coste di sedano tritate finemente
2 spicchi si aglio tritati finemente
un piccolo peperoncino fresco tritato finemente
una presa di origano
una presa di rosmarino
mezza zucca mezza lunga (variabile a seconda della dimensione della zucca intera)
sale e pepe q.b.
brodo vegetale q.b.

Tempo di preparazione:
un’ora circa

Procedimento:

In un tegame largo e dal fondo spesso far soffriggere il battuto di carote, cipolle, aglio, sedano e peperoncino. Quando il trito avrà preso colore e le cipolle saranno ben ammorbidite aggiungere le patate e le melanzane a tocchetti, quindi lasciare che prendano calore e si imbiondiscano uniformemente. A questo punto unire i fagioli borlotti cotti in precedenza, le prese di spezie, il brodo vegetale a coprire il tutto. Aggiustare di sale e pepe, quindi unire l’amaranto e lasciar cuocere per una ventina di minuti.

A metà cottura aggiungere 5 cucchiai di farina di riso e 15 gr di agar agar disciolti in un poco di brodo freddo, quindi continuare la cottura per il tempo rimanente, comunque sinché il composto avrà la consistenza di una polenta piuttosto compatta. Laciar riposare fino a quando il ripieno non si sarà freddato e compattato a sufficienza. Nel frattempo nettare e pulire con cura la zucca, senza privarla della buccia esterna che garantirà alla polpa di cuocere senza bruciare e senza seccarsi, rimanendo morbida e succosa.

Una volta pronti zucca e ripieno procedere con la farcitura, quindi infornare per una mezz’ora a 220°. Passati i 30 minuti spegnere il forno e lasciare la zucca all’interno sino a quando non avrà raggiunto una temperatura adatta al servizio: questo permetterà al ripieno di compattarsi e alla popla di intiepidirsi vista la temperatura altissima raggiunta. Servire con un’insalatina fresca per contrastare la compattezza della zucca, ricordandosi di eliminare la scorza esterna direttamente nel piatto prima di mangiarla.

Buon appetito 🙂


Un commento a “Zucca lunga ripiena”

  1. Sono molto molto felice che vi sia piaciuta! 🙂
    Una delle scoperte più belle della Sicilia è stata questa golosissima zucca!

    Nicole

Scrivi un commento