Mezze penne in crema di fave e ricotta di lupini al forno

Camiria (Una V nel piatto)Ricette ⋅ 3 novembre 2013 ⋅ Versione per Stampa

Buongiorno a tutti!
Oggi vogliamo proporvi la ricetta di una carissima amica, Camiria, che gestisce un sito tutto veg: http://www.unavnelpiatto.it/
Consigliandovene la visione vi lasciamo con una sua squisita ricetta:

Mezze penne in crema di fave e ricotta di lupini al forno

Ingredienti per una persona:
100 gr di mezze penne rigate
favette freschissime – 50 gr
carota – 1/2
spicchio d’aglio – 1
scalogno – 10 gr (1 piccolo)
sale rosa dell’Hymalaia – una macinata
lievito alimentare in scaglie – 1 cucchiaino
peperoncino – un pizzico
olio evo bio – q.b
ricotta di lupini al forno – q.b (trovate la ricetta su http://www.unavnelpiatto.it/ricette/ingredienti-base/ricotta-di-lupini-al-forno.php)

Procedimento:
Sbucciare le fave (prediligere quelle più piccole e tenere, ma anche quelle grandi possono andare bene) ed eliminare il baccello.

Versarle in una padella con lo spicchio d’aglio tritato, lo scalogno affettato finemente, una macinata di sale rosa e la mezza carota tagliata a cubettini. Aggiungere un goccino di acqua e lasciar sobbollire per 2 – 3 minuti.
Frullare le favette con la poca acqua rimasta , se occorre aggiungetene altra (se vi va’ lasciatene qualcuna intera come decorazione per il piatto finale) , e create una bella cremina che condirete a crudo con un filo di olio evo bio, un pizzico di peperoncino e il cucchiaino di lievito alimentare. Riversare la crema in padella e procedere alla cottura della pasta.
Per la ricotta di lupini ovviamente vi consiglio di prepararla prima di procedere con la cottura delle fave e della pasta: si prepara in un attimo e potete cuocerla anche immediatamente senza riposo in frigo, io questa volta ho cotto a 200° per 20 minuti.
Portate a bollore l’acqua per la pasta e salate leggermente con sale grosso integrale, tuffatevi le mezze penne e scolatele al dente.
Tuffate le penne nella padella con la crema di fave e saltate a fuoco spento (sì saltate proprio, come fanno i veri chef 😉 per amalgamare il sugo con la pasta senza impiegare palette e cose di questo genere), impiattate e servite con una sbriciolata di ricotta di lupini precedentemente affettata, poi tagliata a cubetti e poi sbriciolata con le mani e le favette intere, un ultimo giro di olio evo a crudo e portate ancora fumanti in tavola.

Buon appetito dalla vostra Camiria di “Una V nel piatto”.

pasta-fave-una-v

Scrivi un commento