Lenticchie e topinambur con spaghettini di riso

Lucia Russo ⋅ Ricette ⋅ 3 novembre 2016 ⋅ Versione per Stampa
Un’amica a cena e niente di pronto! Vediamo che cosa c’è in casa!
Due grosse radici di topinambur già mollicce mi fanno venire un’idea.
Conoscete il topinambur?
E’ una radice che, cruda sa di poco, ma cotta prende un sapore delicatissimo che sta tra la patata e il carciofo.
E in meno di un’ora ci siamo leccate (metaforicamente) i baffi!!
 
Ingredienti per due persone:
200 gr di lenticchie piccole
2 radici di topinambur
una cipolla
2 pomodorini secchi
60 gr di spaghettini di riso (consigliamo quelli integrali)
olio EVO e sale qb
 
Procedimento:
Lessare le lenticchie in poca acqua.
Mentre le lenticchie cuociono, affettare e soffriggere la cipolla nell’olio,
e quando è appassita aggiungere il topinambur precedentemente ben spazzolato ed affettato con tutta la buccia.
Sminuzzare i pomodorini secchi ed aggiungerli al soffritto.
Coprire e fare stufare a fuoco dolce per 10/15 minuti. La radice deve diventare morbida.
Mettere a mollo gli spaghettini in acqua tiepida e sfilacciarli ogni tanto con le dita.
A questo punto aggiungere le lenticchie con tutta l’acqua di cottura, ed amalgamare il tutto facendo cuocere a fuoco medio per altri 10 minuti.
Aggiungere un poco d’acqua ed aggiustare di sale se necessario. Devono restare un po’ brodose.
Scolare gli spaghettini, tagliarli grossolanamente ed aggiungerli alle lenticchie.
Rimestare energicamente a fuoco vivace per uno o due minuti e servire con un giro d’olio crudo.
 
 img-20161101-wa0044-1

Scrivi un commento